Username e/o password non validi!

Hai dimenticato la password?

Parla con noi

Il Blog

Erion Islamay

di Erion Islamay

commentiInserito il: 16 dicembre 2010 | commenti 4 Commenti

Il mondo degli Heads up: parte 2

 

 

La stessa mano può essere giocata in maniera completamente differente a seconda dell’avversario che si ha di fronte. Per cui diventa facile capire, quanto possa essere importante il saper prendere note concise ed esaustive sulle caratteristiche di gioco dei propri avversari.

Vediamo come possano evolvere le diverse situazioni di gioco a seconda della tipologia di player e delle sue potenzialità:

 

CASO 1: VILLAIN

 

La mia nota recita: “ donk aggressive. Apertura da bottone vicina all’80%, chiama fuori posizione praticamente any two cards, e va in continuation bet su qualsiasi flop. Le 3bet non vengono rispettate, e paga le value bet su ogni street da bottom pair in su. Non sa scegliere gli importi delle puntate e tende a premere il tasto POT.”

Hu da 100 euro online. Blind 10-20, stacks 1500.

 

Villain apre da bottone a 60. Io faccio call da BB con A(f) 8(f).

 

Flop: A(p) K(f) 5(c). Pot 120

 

Dopo il mio check, Villain decide di puntare 80.

 

Rilanciare non ha senso, in quanto la maggior parte delle mani che pagherebbero sarebbero superiori alla mia. Inoltre Villain potrebbe controrilanciare ulteriormente inventandosi qualche giocata “frizzante” rendendo il call molto difficile da parte mia.

 

Flattare è la scelta migliore: in questo modo, tengo il pot sotto controllo essendo fuori posizione, Villain sarà portato ad overplayare tutti gli A-x, K-x, gutshots, e probabilmente andrà in second barrell al turn anche con air. Per cui posso estrarre valore anche fuori posizione e allo stesso tempo cercare di perdere i minimi nel caso avessi il punto peggiore.

 

Turn: 9 (q). Pot 280.

 

Di nuovo check da parte mia. Villain esce puntando 200.

 

Villain è uscito abbastanza lungo. Il che può significare che voglia vincere il piatto con la forza con A-x, K-x o air. Ma non si può fare molto affidamento alle size delle sue puntate in quanto la maggior parte delle volte, giocatori del genere, puntano senza riflettere e tendono a scegliere importi elevati sia con punti deboli/aria, sia con punti forti.

 

A maggior ragione, flattare, diventa la scelta migliore, per gli stessi motivi di prima.

 

River: 2(c). Pot 680.

 

A questo punto il check potrebbe essere rischioso. Villain potrebbe non farsi scrupoli nell’andare in third barrel anche con tutte le mani con cui è giunto al river, il che renderebbe molto costoso da parte mia l’arrivare allo showdown. Per cui è molto meglio uscire puntando per valore, per i seguenti motivi: Villain rilancerebbe solamente con tris o doppia coppia, e si limiterebbe solamente al call con mani che mi battono (come A-Q,A-J,A-T) ma probabilmente pagherebbe anche con mani peggiori come A-x e K-x.

 

In questo modo scelgo io il prezzo dello show down, ed evito d’essere bluffato alla lunga, in quanto nel caso rilanciasse avrebbe quasi sempre una mano migliore della mia.

 

Per cui decido di puntare 250. Villain paga con KQ infastidito dall’abbandonare un pot così grande, senza chiedersi il motivo della mia puntata.

 

L’Hu si fa in discesa e lo stato emotivo di Villain potrebbe portarlo a commettere altri sbagli nelle mani successive.

 

 

 

CASO 2: SEMIREG

La mia nota recita: “ Dopo tanta history lo posso etichettare come buon giocatore di hu. Apertura da bottone del 70%, cbet al 50%. Ultra tight fuori posizione. Capace di buone letture e o di ottime value bet al river. Oppo da evitare, in quanto l’edge è limitato”

 

Hu da 100 euro online. Blind 10-20, stacks 1500.

 

Semireg apre da bottone a 60. Io faccio call da BB con A(f) 8(f).

 

Flop: A(p) K(f) 5(c). Pot 120

 

Dopo il mio check, Semireg decide di puntare 80.

 

Anche in questo caso il flat è la scelta migliore, per gli stessi motivi di prima.

 

Turn: 9 (q). Pot 280.

 

Di nuovo check da parte mia. Semireg esce puntando 160.

 

La situazione al turn è molto più complessa con questo tipo di avversario.

 

Al contrario di Villain, Semireg si chiede il perché di ogni azione su ogni street. Di conseguenza deve avermi attribuito un range di call fuori posizione preflop e di un flat sul flop, facilmente identificabile in A-x, K-x, o monster rare. Ciononostante decide di puntare un pò più di metà pot anche al turn.

 

Essendo lui un buon giocatore, con questa puntata sa di poter estrarre valore da A-x e K-x, nel caso avesse un punto superiore al mio. Ma allo stesso modo potrebbe essere una second barrell con aria.

 

Ma ragionandoci su, quante volte il mio oppo va in second barrel bianco dopo aver ricevuto un call da parte di un altro bravo giocatore su un flop del genere? Al primo livello di blind? Poche volte.

 

Inoltre molti buoni giocatori, con A-x, sono portati a fare check behind al turn in queste situazioni, per poter poi estrarre da un range maggiore al river valuebettando. Per cui strategicamente parlando è meglio passare alla prossima mano, in cui sarò in posizione, e cercare di estrarre valore da board meno leggibili.

 

Decido quindi di fare fold.

 

La bellezza del mondo degli Hu sta proprio in questo: nessuna mano è uguale a un’altra, e tutto dipende da innumerevoli fattori. Individuare i “betting pattern” e i “leak” del mio avversario diventa la chiave di volta per semplificare situazioni di gioco future, e cucire le proprie giocate su misura. Il tragitto che si percorre nel ricercare dettagliatamente più informazioni, permette di raggiungere un “modus operandi” e uno stato mentale dove regnano la disciplina e la consapevolezza delle proprie capacità, rendendoci inevitabilmente dei giocatori migliori.

 

Condividi:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Digg Condividi su Friendfeed Invia una Email Altri...

4 Commenti

commenti Caligola3 (2010-12-23 16:04:29)
Che dire: bella analisi, nice fold!
commenti speedy96 (2011-01-04 10:28:53)
wow.grande analisi erionis!6 davvero forte =)
commenti felix680 (2011-01-17 10:15:16)
ciao erion io sono un tuo fans mi sembra strano ke nelle due mani ke hai analizzato siano scese le stesse identiche carte ? ti saluto ciao
commenti samirtimet87 (2011-05-02 10:33:22)
ciao erion sono un tuo fans e io ti ammiro perchè vorrei diventare come te cioè un grande giocatore di heads up


TOP



Per poter commentare devi fare il login. Se non hai username e password, registrati subito

I blogger di PI24

Redazione Niccolò CaramattiMaurizio CaressaAlessandro ChiaratoPier Paolo FabrettiFlavio Ferrari ZumbiniErion IslamayRiccardo LacchinelliAlessandro PasturaMr. PlayItSafeAlberto RussoGiorgio Sigon URAISEIFOLD

Tags/Categorie

Post pi popolari

L'esperto risponde


Fai le tue domande ai nostri esperti, scrivici subito!

Invia la tua domanda »

Domanda a:

Flavio Ferrari Zumbini

Ciao Flavio. Ho letto molto ma ho ancora diversi dubbi su pot odds e odds. Esempio: 1v1 al flop ho 4/5 di colore, l'oppo punta un importo A, io callo. Al turn...
Leggi la risposta

Domanda a:

Flavio Ferrari Zumbini

Grandissimo Flavio, mi sono appena avvicinato al cash game e ho letto due volte il tuo libro. bellissimo. volevo chiederti come comportarsi nel 6max con AK. ...
Leggi la risposta

Domanda a:

Redazione

buon giorno non mi arrivata la mail con la password del torneo di stasera freeroll irish nonostante io mi sia iscrtitta a paddypower tramite il vostro sito...
Leggi la risposta

Domanda a:

Redazione

ciao a tutti , volevo chiedere una cosa che spesso emotivo di discussione fra me ed i miei amici quando organizziamo dei piccoli tornei La situazione...
Leggi la risposta

Domanda a:

Flavio Ferrari Zumbini

Ciao Flavio, secondo te le (tante) scuole di poker non stanno in un certo senso modificando in peggio l' edge che i pro possono vantare ai tavoli on line?...
Leggi la risposta


Leggi tutte le risposte »

Invia la tua domanda »

Archivio

Blog RSS Feed

Segui tutto il blog di POKERItalia24

Segui il blog di: Redazione

Segui il blog di: Niccolò Caramatti

Segui il blog di: Maurizio Caressa

Segui il blog di: Alessandro Chiarato

Segui il blog di: Pier Paolo Fabretti

Segui il blog di: Flavio Ferrari Zumbini

Segui il blog di: Erion Islamay

Segui il blog di: Riccardo Lacchinelli

Segui il blog di: Alessandro Pastura

Segui il blog di: Mr. PlayItSafe

Segui il blog di: Alberto Russo

Segui il blog di: Giorgio Sigon

Segui il blog di: URAISEIFOLD