Username e/o password non validi!

Hai dimenticato la password?

Parla con noi

Il Blog

Erion Islamay

di Erion Islamay

commentiInserito il: 24 settembre 2010 | commenti 8 Commenti

Che ne pensate??

A differenza del cash game, dove in ogni singola mano è possibile prevedere in termini economici la vincita o la perdita a cui si può andare incontro, in torneo, l’incremento di stack, non può essere quantificato in danaro.  Al contrario, la sua perdita ha un prezzo ben definito: il buy in.

Nell’esaminare una mano di un torneo, è  necessario tenere quindi in considerazione tutti i particolari  che la compongono: a partire dal momento del torneo, stack in questione, history del tavolo, immagine di tutti i giocatori, struttura dei premi, bubble time etc.. Successivamente, è importante chiedersi, quale azione sia strategicamente corretta in vista di un possibile e lontano ritorno economico. Da ciò si intuisce come il proprio stack diventi la cosa più importante.

Ma vediamo un esempio:

Ci troviamo all’ Ept di Sanremo, buy in 5300 euro ed un field di oltre mille persone. 

Siamo alla fine del secondo livello di blind (75-150), per cui i nove giocatori al tavolo si conoscono all’incirca da due ore. I player in questione sono tutti ottimi giocatori, rendendo il gioco molto complesso e impegnativo.

UTG+1 rilancia a 400, “LAG” flatta dal bottone e “HERO” da BB copre la differenza.

Flop: 9(p) 3(f) 2(f)  pot: 1.275  Tre giocatori.

HERO opta per il check, l’original raiser fa check e LAG esce puntando 825. HERO decide di rilanciare  a 2200, l’open-raiser  fa fold.  LAG decide di chiamare. Si rimane in head’s up.

Turn:  K(q)    pot: 5.675  stacks:  Hero 28k, Lag 35k.

Dopo essersi conquistato l’inerzia della mano, HERO decide di puntare 4.000. LAG ci pensa per 30 secondi e chiama nuovamente.

River  10 (q)     pot  13.675

HERO punta 8.000.  LAG, dopo qualche istante, annuncia l’all in.  

STOP!!!

HERO dovrebbe mettere ancora i sui ultimi 13k su un piatto che a questo punto è diventato di 42.675. HERO ha 99, per un set sul flop.

Mettiamoci nei suoi panni e riesaminiamo l’intera mano dal suo punto di vista.

Il range di carte con il quale LAG flatta preflop, spazia da qualsiasi suited connectors a 22+ e A-x suited. 

Sul flop le cose cambiano. La domanda da porsi è la seguente: con che mano LAG punta 825, in posizione dopo due check, e successivamente chiama il raise di HERO? LAG può puntare sul flop con tantissime mani, essendo ultimo a parlare, ma chiama il check-raise di HERO, con una piccola parte di esse. Volendo essere specifici, il suo call può rappresentare overpair ( 1010 o JJ), draw o set. Non possono esserci doppie in quanto non rientrerebbero nel range di flat preflop di nessun giocatore sensato. Il dubbio rimane nel caso avesse tris, perché in una buona percentuale dei casi potrebbe optare per un terzo rilancio sul flop, anziché  il call.

Turn: dopo il bet 4k di HERO sulla caduta del K, LAG può pensare di trovarsi di fronte ad una doppia coppia K9, ad un set o flush draw. Ciononostante, decide di chiamare una size di 4/5 pot. A questo punto il suo range, secondo HERO, va da combo draw (9-x suited a fiori ad es.) a tris. C’è inoltre una remota possibilità che possa chiamare la puntata con 1010/JJ, non capendo il senso della size di HERO sulla caduta del K e sperando che un bluff rinunci a puntare al river, ma quest’ultima opzione è alquanto improbabile. Se avesse invece tris di 2 o di 3 sul flop, a questo punto dovrebbe teoricamente rilanciare, per estrarre valore da draw o two pair ed alimentare il pot. Invece opta per un semplice call.

River: Con che mano LAG, arrivati a questo punto, può fare reraise all in? HERO è profondamente conscio d’aver dato 3 segnali di forza enormi. Inoltre agli occhi di LAG, dovrebbe sembrare commited in questo piatto. Per cui quante sono le chance che LAG possa mandare resto in bluff, al secondo livello di bui in questo spot, in torneo da 5,3k? Nulle. 

C’è solamente da capire se esiste una singola possibile mano, che possa essere giocata in questo modo e che il tris di 9 di HERO possa battere. Se LAG avesse anch’egli settato , farebbe reaise all in al river? Che punto in mano ad HERO lo pagherebbe? Doppia coppia? Escluso. Per cui molto probabilmente, in un pot già cosi grande, avrebbe fatto solamente call al river con bottom tris, in quanto c’è il rischio di trovare di fronte un tris superiore. In fin dei conti siamo solamente al secondo livello di blind. 

HERO è riuscito a pensare a tutto ciò, e ha ritenuto che il suo avversario potesse avere solamente due mani possibili: 10-10 o QJ a fiori. Anche se il piatto gli offriva pot odds di 1:3, a suo parere non avrebbe potuto mai trovare il suo avversario, in bluff o con tris inferiore, 1 volta su 3. Per cui il fold diventa la mossa strategicamente corretta, rimanendo con uno stack ancora profondo rispetto ai blind.

Dopo il fold  di Hero, con profonda sorpresa ed ammirazione, LAG mostra al tavolo Q(f) J(f), per  una scala nuts runner runner, che calza perfettamente con la mano.

Morale della favola? In un torneo ultra giocabile,  con giocatori capaci, con un buy in importante e un prizepool imponente, questo tipo di fold è possibile. Questo non significa essere scared money, ma piuttosto, il mettersi nella condizione di trarre il massimo possibile da ogni torneo. Un ottima hand analysis ha permesso ad HERO d’ arrivare al day 2, oltre che a meritarsi il rispetto di tutto il tavolo.

Nice hand!

 

Condividi:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Condividi su Digg Condividi su Friendfeed Invia una Email Altri...

8 Commenti

commenti nff1987 (2010-09-24 11:38:19)
Voglio farti i complimenti per l'analisi, bravo! Dopo che flatti LAG con 99+ e prendi set io uscirei puntando, se ha flattato un c/r ti calla una donkbet spesso con 2 over o progetto.Mascheri la mano e decidi la size, farei 2/3. Continua...
commenti nff1987 (2010-09-24 11:38:32)
Essendo flattato avrei checkato turn, per un LAG può aprirsi una draw, prendere 2-pair, voler punire un segno di debolezza. LAG punta quasi sempre dopo quel check e quel turn, se mi calla il c/r al river posso considerare di essere battuto, valuebetterei river per foldare a un push...+o- perderei lo stesso, ma giocherei diverso, non essendo costretto a "hero" fold.
commenti nff1987 (2010-09-24 11:38:52)
Senza considerare che LAG al flop può benissimo andarti sopra se esci puntando, il flop è drawy e presenza 2 fiori e 2 connectors...hittano il suo range alla grande. a quel punto puoi andare ancora sopra e prenderti un buon piatto...in fin dei conti siamo nelle fasi iniziali di un torneo e vogliamo estrarre ma anche preservare lo stack...se decide di callarti è possibile anche che poi finisca all in al turn. insomma, a me piace uscire puntando sul flop essendo hero in questa mano, la dinamica cambia molto.
commenti AAFede (2010-09-24 11:39:35)
Ottimo post Erion! Veramente una bella analisi da legeere e su cui riflettere attentamente. In effetti quello di Hero è stato davvero un "hero" fold arrivati ad un pot simile. Ad una prima e sommaria analisi visto il flat preflop e il bet sul flop di Lag dopo 2 check, sinceramente avrei pensato a 2 over card suited, K 10f, che con top pair e flash draw al turn avrebbero forse giusti#!@%*#to una puntata del genere. Certo con una lettura del genere e con un tris avrei certamente chiamato, andando rotto! :-) Complimenti per il post, davvero bello, e very nice hand! Ciao!
commenti Pierpahh (2010-09-26 22:42:30)
i nomi dei due protagonisti si possono sapere??
commenti PeppeNihat (2010-09-26 22:42:44)
Ottimo post davvero!
commenti (2012-04-11 21:07:55)
Spero che il commento sia arrivato
commenti (2012-04-11 21:32:38)
Riscrivo il commento in modo sintetico (l'ho già scritto 2 volte): Al Turn, dove esce il K, LAG fa call mettendo sul pot, che diventa di 13.675, ben 4.000 e cioè il 30%; avendo come odds solo i quattro 10 (8%) per chiudere la scala ad incastro. Infatti LAG fa in mano a HERO un tris (99,33,22) e l'uscita al river di Q o J non cambierebbe nulla. Mi chiedo se da un pro sia logico aspettarsi che metta il 30% del pot con solo l'8% di carte utili. Io mi sarei aspettato di vedergli in mano una coppia di 10, coerentemente con le sue giocate preflop, al flop e al turn. Erion, che ne pensi?


TOP



Per poter commentare devi fare il login. Se non hai username e password, registrati subito

I blogger di PI24

Redazione Niccolò CaramattiMaurizio CaressaAlessandro ChiaratoPier Paolo FabrettiFlavio Ferrari ZumbiniErion IslamayRiccardo LacchinelliAlessandro PasturaMr. PlayItSafeAlberto RussoGiorgio Sigon URAISEIFOLD

Tags/Categorie

Post più popolari

L'esperto risponde


Fai le tue domande ai nostri esperti, scrivici subito!

Invia la tua domanda »

Domanda a:

Flavio Ferrari Zumbini

Ciao Flavio. Ho letto molto ma ho ancora diversi dubbi su pot odds e odds. Esempio: 1v1 al flop ho 4/5 di colore, l'oppo punta un importo A, io callo. Al turn...
Leggi la risposta

Domanda a:

Flavio Ferrari Zumbini

Grandissimo Flavio, mi sono appena avvicinato al cash game e ho letto due volte il tuo libro. bellissimo. volevo chiederti come comportarsi nel 6max con AK. ...
Leggi la risposta

Domanda a:

Redazione

buon giorno non mi è arrivata la mail con la password del torneo di stasera freeroll irish nonostante io mi sia iscrtitta a paddypower tramite il vostro sito...
Leggi la risposta

Domanda a:

Redazione

ciao a tutti , volevo chiedere una cosa che spesso e´motivo di discussione fra me ed i miei amici quando organizziamo dei piccoli tornei La situazione...
Leggi la risposta

Domanda a:

Flavio Ferrari Zumbini

Ciao Flavio, secondo te le (tante) scuole di poker non stanno in un certo senso modificando in peggio l' edge che i pro possono vantare ai tavoli on line?...
Leggi la risposta


Leggi tutte le risposte »

Invia la tua domanda »

Archivio

Blog RSS Feed

Segui tutto il blog di POKERItalia24

Segui il blog di: Redazione

Segui il blog di: Niccolò Caramatti

Segui il blog di: Maurizio Caressa

Segui il blog di: Alessandro Chiarato

Segui il blog di: Pier Paolo Fabretti

Segui il blog di: Flavio Ferrari Zumbini

Segui il blog di: Erion Islamay

Segui il blog di: Riccardo Lacchinelli

Segui il blog di: Alessandro Pastura

Segui il blog di: Mr. PlayItSafe

Segui il blog di: Alberto Russo

Segui il blog di: Giorgio Sigon

Segui il blog di: URAISEIFOLD