POKERItalia24

Username e/o password non validi!

Hai dimenticato la password?

Fai le tue domande ai nostri esperti

L'Esperto risponde

Fai la tua domanda »Curiosità o domande sul mondo del Poker, scrivici subito!
  • ciao ale senti una cosa quando fai la tua scuola di poker io ti guardo sempre e ti volevo chiedere una cosa se io mando all-in con a k e un avversario mi colla con 22 e al flop escono due coppie superiori al 22 vinco x carta piu alta vero?? grazie ogni tanto salutami alla tua scuola di poker da gru

    Ovviamente si, vinci con doppia coppia ( entrambe le coppie più alte di 22 ) con A come 5 carta.

    Ciao

    Domanda: thegrunep | Risposta: Alessandro Pastura | 17 novembre 2010

  • come dare il colpo decisivo quando si domina l'avversario in heads up? Perchè a volta provando a dare il colpo decisivo si rimette in gioco l'avversario. Grazie. Sei il mio preferito.

    Dipende dall'entita dei bui e dallo stack del tuo avversario.. Su un oppo su cui ho edge, e a bui bassi, tendo ad evitare il conflip o il 60-40 fino a quando non si trova 500 di stack.. Quando ci ritroviamo a bui 50-100 e il mio oppo ha al max 8 big blinds, tendo a pushare da bottone tutte le mani che hanno pot equity sufficienti come A-x , K-x, Q-8+, in modo tale da chiudere l'hu..

    Bella ;)

    A tua disposizione, Erion

    Domanda: durrr | Risposta: Erion Islamay | 16 novembre 2010

  • ciao ricky, mi piacerebbe sapere in base a cosa se sei il primo ad aprire preflop decidi il size del rilancio (da 2 a 3 o anche 4 per). Posizione ? Bui ? Controllare il piatto ? Grazie VAAMMMMOOOOOOOOOOOOOOS !

    Non c'e' poi cosi' tanto da decidere:i giocatori piu' forti normalmente ritengono standard aprire con una size tra il 2.2 e il 2.5 del BB,indipendentemente da posizione e momento del torneo.Soprattutto per i giocatori aggressivi e' un modo per investire meno chips,dato che apriranno parecchie mani.Ciao a presto!!!!

    Domanda: minfo1969 | Risposta: Riccardo Lacchinelli | 16 novembre 2010

  • Ciao Erion, vorrei porti qualche domanda sul cash game. Con quanti BB e' consigliabile sedersi al tavolo cash di un casino' dove non conosci i tuoi avversari ? Quando consigli di ricaricare nel caso in cui il tuo stack si accorciasse ? In caso di vittoria, e' possibile prelevare delle chip dallo stack fra una mano e l'altra senza abbandonare il tavolo ? Ti ringrazio anticipatamente della risposta. Ciao, p.

    Dipende da che strategia intendi attuare: se prediligi un gioco deepstack ti consiglierei di sederti con più di 100BB, altrimenti per una strategia shortstack ne bastano 25.

    Io tendo sempre a ricare il mio stack fino al limite massimo del tavolo in modo tale da trarre il massimo profitto nel caso avessi uno scontro con i deppstack del tavolo.

    E per rispndere alla tua ultima domanda, non è possibile in alcun modo togliere fiches in gioco tra una mano e l'altra, a meno che non decidi di alzarti e lasciare il tavolo. I giocatori devono sempre avere la possibilità di riprendersi tutte le fiches perse, fino a quando decidi di rimanere seduto al tavolo.

    A tua disposizione, Erionis

    Domanda: prizza | Risposta: Erion Islamay | 16 novembre 2010

  • Ma se mi registro sul sito come ho gia fatto posso giocare a poker in esso? O no? :l

    devi prima vincere il torneo pokerissimo online...dopodichè se
    riuscirai nell impresa,ti chiameranno per venire in studio da me.ciao.

    Domanda: ErTramonto | Risposta: Cristina Quaranta | 16 novembre 2010

  • ciao flavio un commento sulla mano con la quale Cheong si è suicidato contro duhamel???? credi la giocata possa funzionare nel lungo periodo?? grazie in anticipo

    Il lungo periodo in quella situazione davvero non esiste, 3 palyers left al Main del WSOP è occasione unica ed irripetibile. La sua giocata dimostra coraggio e forza, quando riesce è da campione, quando fallisce è un suicidio. La verità è che Duhamel contorilanciando a 22 milioni aveva il quadro della situazione, gli ha lasciato spazio per farsi tirare tutto addosso e grazie a quella mossa ha vinto il mondiale. Bravi entrambi, non mi sento di criticare Cheong più di tanto.

    Domanda: triky | Risposta: Flavio Ferrari Zumbini | 15 novembre 2010

  • flavio so che sei molto bravo in sit in un sit da 9 in cui lo stack è di 1000 i blind 10/20 pur avendo una mano K J/KQ mi conviene aspettare la mano buona per fare un double up oppure gioco con qualsiasi cosa?

    Fino a quando hai una decina di Big Blind davanti devi selezionare le mani con molta accuratezza, è solo al di sotto di quella soglia che sei costretto ad andare all in con mani marginali o addirittura pessime. Nelle condizioni che tu esponi, hai circa 50 Big Blinds, dunque KQ, KJ sono mani con cui puoi foldare tranquillamente.

    Domanda: VincenzoWsop | Risposta: Flavio Ferrari Zumbini | 15 novembre 2010

  • Erion sono un tuo grandissimo fan e sono un piccolo giocatore di poker ovviamente non pro ho ancora molto da fare ma scusami (se ti posso dare del tu) vorrei chiederti se potrai fare altri chip trick che pokeritalia24 possa mettere su youtube.... solo questo è possibile?

    Ciao Vincenzo.. A Breve rifaremo tutti i tricks vecchi e in più ne proporremo di nuovi, per cui ti basta solamente aspettare ancora un po..

    Un saluto, Erion

    Domanda: VincenzoWsop | Risposta: Erion Islamay | 15 novembre 2010

  • Sit da 9, livello bui: 15-30.Stack di partenza: 1500.Stack mio: 1400 circa.Sono SB con Q(c) Q(p). Foldano tutti fino al cut-off (stack 1700 circa) che fa un raise a 70.Folda il button, io rilancio a 195, folda il BB. Lui ci pensa e fa call:pot= 450.Flop: J(q) Q(q) 8(c). Decido quindi per un bet sostanzioso,di 250.Lui, ci pensa poco e mi fa un raise 500: pot =1200. Questo punto decido di andare ALL-IN (mi erano rimasti 940): lui mi fa istant call e gira 9(q) 10(q). Turn 7(f), River 3(p). Ora:per evitare l’eliminazione cosa dovevo fare? Grazie mille Flavio.. :)

    Talvolta non si può fare proprio nulla!

    Hai giocato la mano in maniera corretta e foldare sarebbe stata una follia, è stato il tuo avversario a giocare in maniera imprudente. Questa volta è stato fortunato, ma nei sit and go, soprattutto ai primi livelli, giocate come quelle del tuo avversario sono decisamente perdenti, pertanto consolati sapendo di aver agito in maniera corretta, nel lungo periodo è l'unico modo per riuscire a vincere indipendentemente dall'esito del singolo colpo.

    Domanda: sammy83 | Risposta: Flavio Ferrari Zumbini | 15 novembre 2010

  • Gioco da 4 mesi a Texas (ho giocato per anni al classico a 5 carte) e so che c’è molta differenza con il vecchio poker, per questo cerco di imparare grazie alle vostre telecronache e leggendo articoli online. Ieri un giocatore mi ha insultato in chat perché al secondo livello lui ha fatto all in (era di circa 800 chips) ed io ho visto con coppia di 8. Lui aveva AQ ed in tavola non è uscito nulla quindi ho vinto. La mia giocata è sbagliata o si trattava di un giocatore che non sa perdere?

     Cosi su due piedi ti direi che ci sta tutto il tuo call. Nella maggior parte dei casi, pur non conoscendo stack, media e immagine, ti direi che non c'è nulla per cui insultare. Certo è che se si tratta di un sit da 9 persone con bui 10/20 e lui va direttamente allin preflop per 800 chips direi che è discutibile il call o il fold. Mio consiglio personale: qualsiasi cosa tu faccia, non guardare la chat. Nella maggior parte dei casi serve per innervosirti e distrarti. E poi ricorda che chi perde un coplo difficilmente si dà del poco esperto o del donk. E' sempre colpa degli altri.

    Domanda: lollo | Risposta: Giorgio Sigon | 14 ottobre 2010

  • A quanti tornei live partecipa un giocatore professionista nell’arco di un anno? Fate mai vacanze e se le fate riuscite a stare lontani dai tavoli per quanto tempo? Ciao!

    La risposta varia da giocatore a giocatore, c'è chi gioca moltissimo live, praticamente ogni torneo e chi, come me, ama maggiormente l'online e seleziona molto i tornei live a cui partecipa. 
    Io cerco di farne circa uno al mese.

    Domanda: lollo | Risposta: Niccolò Caramatti | 11 ottobre 2010

  • Ciao, volevo sapere da un pro se la scelta che ho fatto ieri giocando online è giusta: sit&go con 9 giocatori: livelli 50-100. Lo stack di partenza è 1.500 e rimango con 1.200 circa. Sono BB e vedo AJ off. Il chip leader da middle rilancia 300 ed il bottone va all in (è più corto di me con 850). Io ho pensato: chip leader vuole dominare il tavolo ed il corto ha range molto ampio. Ho fatto all in ed il chip leader chiama. Lui gira AK e corto gira 10-10. K al turn e sono fuori. Ho fatto bene a pushare o sul tribet dovevo passare?

    Ciao, in generale queste decisioni sono molto dipendenti dagli avversari. E' difficile però che il giocatore corto abbia un range molto ampio sapendo che verrà chiamato praticamente sempre.
    Il chip leader rilanciando da middle non avrà un range molto largo.
    Nel tuo caso avrei scelto di passare AJ.

    Domanda: lollo | Risposta: Niccolò Caramatti | 11 ottobre 2010

  • Ciao, qualche sera fa giocavo un torneo online da più di 1.000 giocatori (5 euro di iscrizione). Rimaniamo in 20 e sono sotto average (ho circa 60.000). I livelli sono 3000/6000. Il giocatore prima di me è chip leader con 250.000 e rilancia standard ogni singola mano. Io gioco molto tight e passo sempre se non ho una mano vera. Una mano, sul suo rilancio 19.000, mando tutto con AK. Tutti fold e lui chiama con KQ. Tralasciando il fatto che è uscita la Q al flop ?, la sua scelta è corretta o è stato un po’ “Donk”?

     Il tuo stack è davvero corto, possiedi solamente 10 Big Blinds, dunque le tue affermazioni iniziali tipo passo sempre se non ho una mano vera etc. sono da considerarsi sbagliate. Sei in una situazione in cui devi cercare assolutamente di incrementare il tuo stack, anche proprio per non dover essere chiamato ogni volta che vai all in, stai di fatto perdendo il reraising power per via dei tuoi pochi gettoni. Infatti, nel colpo in questione, la scelta del tuo avversario è assolutamente corretta, il pot nasce di 9,000 chips (ante? probabilmente di più visto che ci sarà stata...), dopo un raise fino a 19.000 il pot raggiunge quota 28.000, al tuo raise all in per 60.000 resta ora da aggiungere 41.000 chips per un pot di 88.000. Il tuo avversario ha odds superiori al 2:1, dunque può fare call con carte anche ben peggiori di KQ. Con KQ io avrei aggiunto molto, molto volentieri, per cui la sua scelta è da considerarsi assolutamente corretta, il fatto che fosse chipleader è irrilevante, è corretta indipendentemente dallo stack posseduto.

    Domanda: albiz85 | Risposta: Flavio Ferrari Zumbini | 11 ottobre 2010

  • So che molti professionisti preferiscono il gioco cash nei Casino ai tornei… tu che preferisci? Come si fa a capire se si è più portati per una specialità o per un’altra?

     Le differenze tra gioco cash e torneo sono molte, dunque il preferire l'una o l'altra è decisamente qualcosa di soggettivo. Il torneo ha il grande vantaggio di essere divertente, esiste un vincitore finale, vi è molta soddisfazione nel vincere e primeggiare, però anche tanti aspetti del torneo sono da considerarsi negativi: è frustrante, è raro vincere, la varianza è enorme, il gioco è molto lungo, non si può gestire il proprio tempo, ogni colpo può determinare l'eliminazione e molto altro ancora. La predisposizione non esiste a mio giudizio, entrambe le discipline possono essere studiate e perfezionate, dunque è più una scelta in base a cosa si cerca a determinare cosa ci "piaccia di più" nei fatti. I veri professionisti, ossia coloro che dal poker devono poi mettere insieme una sorta di stipendio, si dedicano tutti al cash, infatti possono avere la ragionevole certezza di vincere entro periodi di tempo ragionevoli, amministrano meglio la loro vita. Con i tornei non si ha mai certezza di vittoria, lunghi periodi di astinenza da vincite sono fisiologici, non vi è certezza di guadagno e se ne possono giocare relativamente pochi nel corso di un anno.

    Domanda: albiz85 | Risposta: Flavio Ferrari Zumbini | 11 ottobre 2010

  • Mi capita spesso di arrivare in fondo ai sit o ai tornei ma di perdere l’heads up, anche essendo più avanti in chips del mio avversario. Conviene aggredire l’avversario anche con mani marginali o aspettare la mano giusta ed evitare di farlo rientrare?

     Tutto dipende dalla tipologia di avversario e dall'history che si ha con lui. A grandi linee, se l'oppo è molto aggressivo, è meglio minimizzare il range d'apertura a mani reali, sfruttando il fatto d'avere un vantaggio in stack. Egli difficilmente riuscirà a cambiare il suo stile di gioco durante l'hu e quindi sarà più probabile che si ritrovi ad aver messo tutte le fiches nel piatto da sfavorito.

    Nel caso invece il nostro avversario sia molto chiuso, diventa facile capire quanto sia produttivo erodergli lo stack, rilanciando spesso, anche con mani marginali. Se invece l'avversario è un calling station preflop, ma passivo nel post flop, è più conveniente guardarsi molti flop e sfruttare in questo modo le sue carenze nel post flop.
     

    Domanda: albiz85 | Risposta: Erion Islamay | 11 ottobre 2010

  • So che una delle tue specialità è l’heads up. Quali sono le tre regole (se sono di più fai pure…) che pensi siano fondamentali per affrontare questa specialità?

     Le 3 regole più importantii per essere buoni giocatori d'hu sono:
    -1) giocare sempre e comunque con un bankroll adeguato alle proprie abilità in Hu ( diciamo 40 buy in per un giocatore esperto, 100 per un novizio).
    -2) imparare ad adeguare il proprio gioco in base all' avversario, e assimilare i concetti di posizione, pot control e value bet
    -3) acquisire un mindset tale, da permettere una gestione equilibrata dei momenti di good e bad run.

     

    Domanda: albiz85 | Risposta: Erion Islamay | 11 ottobre 2010

  • Gioco soprattutto MTT con stack profondi e livelli lunghi. Discutevo con alcuni miei amici su come affrontare le prime fasi di gioco: alcuni pensano che sia meglio giocare tante mani finchè i blinds sono bassi e cercare di mettere da parte subito un discreto ammontare di chips. Io invece credo sia meglio giocare chiusi finchè i bui non si alzano e poi diventare aggressivo rilanciando spesso da posizione. Tu che ne pensi?

     Credo che ognuno possa interpretare un MTT secondo le sue inclinazioni. Noto però sempre più spesso che i giocatori chiusi che poi dicono "da metà in poi divento aggressivo" poi non lo fanno mai. Il cambio di marcia è una cosa molto difficile che non tutti sanno interpretare al meglio. Il mio consiglio è quello di giocare abbastanza aperto ma con moderazione. Cosa intendo dire? Con Mtt con quelle strutture anche nei primi livelli si può essere aggressivi giocando ad esempio spesso in posizione. Ad esempio se c'è un raise da in mezzo al mare e voi siete cutoff, nessuno vi impedisce di re-raisare con due carte qualsiasi. Considerate che molti giocatori nelle prime fasi adottano uno stile abbastanza conservativo quindi potete sfruttare questa tendenza a vostro favore. 

    Un altro modo è quello di giocarvi carte speculative, overlimpando (ossia callare dopo un giocatore che ha già fatto call) oppure chiamando dei piccoli raise in posizione. Le carte come ad esempio JT,98 87 etc etc (tutti i connectors sotto JT e un po' di gappers tipo QT J9 etc) se giocate magari in posizione possono darvi una grossa mano nel massimizzare il guadagno e soprattutto nel tentare quei semi-bluff che molti ancora non conoscono al meglio.
     

    Domanda: albiz85 | Risposta: Giorgio Sigon | 11 ottobre 2010



Seleziona pagina
<< Indietro  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59  60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79  80  81  82  83  84  85  86  87  88  89  90  91  92  93  94  95  96  97  98  99  100  101  102  103  104  105  106  107  108  109  110  111  112  113  114  115  116  117  118  119  120  121  122  123  124  125  126  127  128  129  130  131  132  133  134  135  136  137  138  139  140  141  142  143  144  145  146  147  148  149  150  151  152  153  154  155  156  157  158  159  160  161  162  163  164  165  166  167  168  169  170  171  172  173  174  175  176  177  178  179  180